10/07/2019

XXX Summer Universiadi: tutti gli atleti milanesi universitari a Napoli 2019

La XXX edizione delle Summer Universiadi a Napoli entra oggi nel suo 7° giorno di competizioni. Che siano qualificazioni o fasi finali, tutte le discipline hanno preso il via, con la sola esclusione della Ginnastica Ritmica, al via Giovedì 11 Luglio.

Per l’atletica, sul palcoscenico dello stadio San Paolo, ai nastri di partenza gli universitari meneghini Simone Tanzilli (Politecnico di Milano) nei 200m, il già semifinalista agli europei indoor di Glasgow nei 60 ostacoli Lorenzo Perini (Università Vita-Salute San Raffaele), che gareggerà nei 110 ostacoli. Al femminile Virginia Troiani (Università degli Studi di Milano) supera la prima batteria con il un tempo di 54.03 e relativo 13 posto, ma non supera la semifinale causa squalifica.

Grandi soddisfazioni per la pallanuoto femminile. La formazione italiana, di cui fa parte la nostra Anna Respetto (Università Cattolica del Sacro Cuore), supera i preliminari vincendo per 9-7 contro l’Australia e 9-8 contro la Federazione Russa, qualificandosi per i quarti di finale di mercoledì 10 Luglio contro il Giappone.

La pallavolo maschile supera in scioltezza il girone preliminare vincendo per 3-0 i confronti con Svizzera, Giappone e Messico. Necessario invece il tiebreak contro un’ottima l’Argentina, partita vinta per 3-2. Forti di questi risultati, giovedì 11 Luglio gli italiani, che contano fra le loro file Yuri Romano (Università degli Studi di Milano-Bicocca), scenderanno in campo contro il Portogallo nel match valido per l’accesso alle semifinali.

Il Rugby a 7 femminile vede in campo due studentesse dell’Università degli Studi di Milano Bicocca: Isabella Locatelli (Marketing e Comunicazione) e Laura Paganini (Biotecnologie). La selezione italiana esce sconfitta dai confronti con Giappone (17-36), Francia (0-35) e Canada (12-14), lasciandosi così sfuggire l’accesso alle fasi finali. La controparte maschile, in cui figurano Tommaso Janelli (Università degli Studi di Milano) e Jona Motta (Università Commerciale Luigi Bocconi) gioca meglio le sue carte rimanendo escluso dalle semifinali ma portando a casa la vittoria su Canada (12-5)) e Francia (33-17) che gli vale la soddisfazione di un terzo posto nel Girone B.



Nella scherma la spada vede una splendida Roberta Marzani (Università degli Studi di Milano) di Bronzo, accompagnato poi dall’argento nella prova a squadre. Federico Vismara (Università Commericale Luigi Bocconi) risulta settimo nella spada individuale, per poi arrivare al Bronzo di squadra.

Fra i ranghi del calcio femminile sono ben cinque le atlete che frequentano le università milanesi: Martina Brustia (Università Cattolica del Sacro Cuore), Michela Cambiachi (Università degli studi di Milano-Bicocca), Alessia Capelletti (Università degli Studi di Milano). Chiudono le file Gloria Marinelli e Marta Pandini, entrambe dell’Università Cattolica del Sacro Cuore, volti già conosciuti ai Campionati Milanesi Universitari dove hanno difeso i colori della propria università nel calcio a 5. Alle Universiadi buon inizio per la selezione italiana, che supera il girone preliminare archiviando una sconfitta e una vittoria rispettivamente contro Giappone (1-2) e USA (2-1). Non basta invece il goal di Marinelli per superare i quarti di finale contro la Repubblica Democratica di Korea, vincente per 4-1. Mercoledì 10 Luglio la “semifinale” con la Cina per definire dalla 5° all’8° posizione in classifica.

Atleta olimpica a Rio 2016 e, più indietro, a Londra 2012, Carlotta Ferlito (Università IULM) torna sul palcoscenico internazionale in grande stile. Accolta con grande calore al PalaVesuvio, la siciliana mette in atto un’esibizione perfetta al quadrato che le vale l’oro al corpo libero nella ginnastica artistica.

Nel nuoto Silvia Scalia (Politecnico di Milano) porta due medaglie ai colori azzurri nello stile dorso: prima si scalda con un bronzo nei 100 metri, poi conquista l’oro nei 50 metri. Per Alice Scarabelli (Università IULM) un 5° posto nella finale dei 200 metri stile libero. Alisia Tettamanzi (Università degli Studi di Milano) è sesta nella finale degli 800 metri stile libero, Letizia Paruscio (Politecnico) sfiora la finale dei 100 metri dorso, sfumata con il settimo posto, e Giulia Verona (Università Cattolica del Sacro Cuore) mette al collo il bronzo assieme alle compagne di staffetta della 4x100 stile libero. Al maschile Giacomo Carini (Università Cattolica del Sacro Cuore), chiude al sesto posto la finale dei 200 metri a farfalla dopo aver brillantemente superato le batterie eliminatorie.

Per le competizioni di vela è a bordo dell’imbarcazione Italia 1  Rocco Cislaghi (Politecnico), assieme a Matilda Distefano, Ludovica Masellati D’Emilio e Dimitri Peroni. A bordo di Italia 2, invece, Giorgio Orofino (Università Vita-Salute San Raffaele), Sara Scotto di Vettimo con Vittoria Barbiero, Guido D’Errico.