CUS Pro Patria super ai tricolori di Ancona

Continua il momento magico del Cus Pro Patria Milano nei vari campionati italiani indoor di questo inizio 2020. Dopo i due titoli di Marta Amouhin Amani nel lungo e nei 200 piani ai tricolori allievi e quello di Franck Brice Koua nei 60 hs ai tricolori juniores se ne aggiunto un quarto. Stavolta agli assoluti di Ancona.
 
GUIZZETTI D'ORO
A realizzare l'impresa, completando il poker, è riuscita Linda Guizzetti che ha vinto di forza e di classe il titolo sui 60 hs in 8.26. Nuovo primato personale. In una gara in cui non era la favorita. Un titolo che la proietta con ottime prospettive sui 100 ostacoli anche per la stagione in pista dove la nostra atleta appare in grado di migliorare sensibilmente il suo personale di 13.63. Se la 21enne Linda Guizzetti, studentessa universitaria di legge alla Statale di Milano, è stata la nostra punta di diamante ai tricolori di Ancona, alle sue spalle, tutta la squadra femminile ha dato davvero il massimo.
IMPRESA SFIORATA. Sfiorando un'impresa davvero clamorosa. Quella di vincere la classifica femminile di club. Alla fine di due giornate di gara molto intense è stata la corazzata Esercito a vincere con 81 punti. Dietro, con solo mezzo punto di distacco, il Cus Pro Patria 80.5 punti. Primo club civile davanti anche alla Bracco terza con 77 punti. Un risultato enorme frutto della crescita del nostro club in tutti i settori. 
 
MOLTE PROTAGONISTE
Le protagoniste di questo splendido risultato sono state, in ordine di piazzamento, la 4 x 2 giri seconda in 3.43.29 con Virginia e Serena Troiani, Ilaria Burattin ed Aurora Casagrande. Quindi le mezzofondiste Serena Troiani quarta negli 800 con 2.07.73 e Nicole Reina quinta nei 3000 in 9.30.20. Per entrambe primato personale. Cosi come per la giovane Martina Crivellaro sesta nei 3 km di marcia con 14.17.21. Ancora un settimo posto con 55.00 nei 400 piani per Aurora Casagrande. Prima atleta esclusa dalla finale. Identico piazzamento per la neo tesserata Priscilla Carlini con 12.56 nel triplo.  Fra le prime otto anche Bianca Falcone con 4.07 nel salto con l'asta. Hanno poi completato il risultato di squadra Bianca Garibaldi Devoto dodicesima con 1.68 nel salto in alto e Gaia N'Diaye Ramatoulay sedicesima nel peso con 11.36. 
 
CASARICO MEDAGLIA DI BRONZO
Positivo anche il rendimento della ridotta squadra maschile. In primis da circolino la bella medaglia di bronzo nella finale dei 400 metri conquistata con 48.38 da un ricostruito Mattia Casarico. Positive anche le prestazioni di Matteo Melloni settimo nei 3000 in 8.35.34 e di Jean Rovetta Gasigwa ottavo nel triplo con 15 metri e 20 cm. Infine il velocista Alessandro Pregnolato ha corso la sua batteria dei 60 piani in 7.04. Prossimo grande impegno societario i tricolori di cross il 14/15 marzo a Campi Bisenzio.