#CMU17_18 Statale vince e vola in finale!

Articolo a cura di Jacopo Cella
Foto di Mattia Turati

 

Nel terzo turno playoff di Winter Cup, a Statale servono cinque set e tanto sangue freddo per riuscire a battere Cattolica. I precedenti tra le due squadre durante la Regular Season dei Campionati Milanesi Universitari del CUS Milano parlano chiaro: Cattolica, con due vittorie su due, è sempre stata una brutta gatta da pelare per le ragazze di coach Guglielmi, che tuttavia arrivavano al confronto galvanizzate dopo le due vittorie consecutive contro NABA e San Raffaele. E adesso c’è la finale contro Bicocca!

 

Primo set - Partenza bruciante per Cattolica che si aggiudica i primi cinque punti. Merito di questa partenza è il buon ordine in campo delle ragazze di Mancuso e di una Longhi sempre attenta a dirigere bene la fase offensiva. I troppi errori di Statale, sempre difficoltà ad addomesticare il pallone in ricezione e di conseguenza a costruire l'attacco, permettono alle maglie azzurre di gestire il vantaggio per il resto della frazione di gioco. Quando Materazzi e Razzetti finalmente ingranano è ormai troppo tardi: vince Cattolica 25-19 contro una Statale ancora negli spogliatoi.

Secondo set - La seconda frazione di gioco inizia con diversi errori da parte di entrambe le squadre col risultato sempre bloccato. A poco a poco, gli scambi diventano sempre più lunghi e i punti sempre più sofferti: per Statale, Basso perfeziona il palleggio e porta i soliti Materazzi e Razzetti a concludere ogni azione, mentre dall’altra parte della rete spicca Derada. Lo sprint finale si conclude 25-22 in favore delle maglie bianche, che riescono così a pareggiare il conto dei set.

 

Terzo set - Le ragazze di coach Mancuso portano a casa il terzo set con scioltezza e ipotecano provvisoriamente l'obbiettivo di raggiungere la finale. Statale commette troppi errori e Cattolica dal canto suo sembra prendere le giuste misure difensive, riuscendo a gestire senza troppe difficoltà gli attacchi avversari, grazie alla buona copertura del terreno di gioco e grazie alla tenacia.

Quarto set - Il quarto set parte con Cattolica che ha l’occasione di chiudere i conti senza ulteriori complicazioni, mentre Statale si ritrova costretta a stringere i denti e a sperare in una rimonta. Ma le ragazze in maglia verde riescono a gestire bene il gioco e la pressione, mantenendo le avversarie sempre ben lontane nel punteggio (Salmaso, opaca nei primi set, si rende protagonista di diverse prodezze in fase difensiva). Sul punteggio di 22-15 però, a Statale bastano pochi minuti di disattenzione per ritrovarsi col fiato delle avversarie sul collo: Cattolica trova un parziale di 8-0, grazie ad una brillante Morozzi, e si porta sul punteggio di 23-23. Tuttavia le maglie azzurre non trovano la lucidità necessaria per realizzare gli ultimi due punti e Statale si porta a casa il set.

Quinto set - Statale dilaga nell'ultimo set grazie ai contributi offensivi di Fumagalli e Szlaszynska. Cattolica dal canto suo sembra avere elaborato male l'occasione sprecata nel set precedente e, dopo un iniziale rincorsa punto per punto, fatica a tenere il passo degli avversari. Se dopo il sesto punto le azioni di attacco delle maglie azzurre non riescono più ad essere incisive, dall'altra parte le conclusioni offensive di Fumagalli, Szlaszynska e Razzetti portano Statale ad aggiudicarsi il tie-break per 15-6 ed un posto in finale.

Migliori in campo

Statale, Razzetti, voto 8: dalla seconda metà del primo set inizia a macinare punti e non si ferma fino alla fine. Brava a dare il suo contributo anche in fase difensiva.

Cattolica, Ricchiuti, voto 7: nei primi set si distingue per le ottime battute e per le conclusioni offensive, ma nel finale cala di concentrazione con qualche errore di troppo in fase difensiva.

 

Voci dal campo

Guglielmi, allenatore Statale: «I set che abbiamo vinto, li abbiamo vinti bene, mentre quelli che abbiamo perso, non li abbiamo praticamente giocati. Le ragazze mi sono piaciute: hanno fatto cose che in altre partite riuscivo a tiragli fuori solo a fatica: forse la  posta in palio ha aiutato a dare un po' più di carica».

Mancuso, All. Cattolica: «L'unico rammarico è l'aver perso. Abbiamo giocato molto bene il terzo set per poi partire in difficoltà sul quarto. Nonostante sia arrivato il pareggio sul 23-23, non siamo riusciti a vincere la partita. Una gara a tratti non bellissima ma combattuta».

 

TABELLINO

Università Statale – Università Cattolica 3-2 (19-25; 25-22; 14-25; 25-23; 15-6).

Università Statale: Basso, Bosco, Carioti, Criscuolo, Della Valentina, Fagnani, Fumagalli, Materazzi (K), Razzetti, Salmaso (L), Szlaszynska. All. Guglielmi.

Università Cattolica: Ali Portillo, Derada, Ferrara, Longhi (K), Messina, Morozzi, Radaelli, Rey, Ricchiuti, Scanniffio, Valdinoci. All. Mancuso.