25/06/2019

Athletic Elite Meeting 2019: l'atletica è di casa al XXV Aprile.

Si è svolto sabato 22 Giugno presso il Centro Sportivo XXV Aprile si è svolto il 6° meeting Athletic Elite. Oltre a numerosi rappresentanti di altri CUS e atleti internazionali, per l’edizione 2019 il meeting ha ospitato i Tigers, una delegazione di ottanta atleti dalla università di Princeton, U.S.A., fantastica occasione di confronto per i padroni di casa del CUS Milano.

Sul tartan di via Giovanni Cimabue previste tutte le discipline: al femminile Virginia Troiani (CUS Milano Pro Patria) si classifica seconda nei 400 metri, alle spalle di Lisneidy Vetia Cordova (BAG Bellinzona). Nei 100 metri Chiara Melon (ATL. Brescia 1950) vince con la prestazione di 12.01, nei 200 metri prevale Ayomide Folorunso  (Gruppo Sportivo Fiamme Oro Padova). Sara Balduchelli della Bracco Atletica porta a casa i 100HS.  Per la Princeton University, Maddie Offstein vince nei 1500 metri e Carly Bonnet nei 400HS. Al maschile Marco Soldarini (Bergamo Stars Atletica) ha il miglior tempo su tutte e 12 le serie con il tempo di 10.69. Lorenzo Tonna del CUS Parma vince i 200 metri. Atletica Canavesana vince nei 400 metri con Alberto Nardi e nei 1500 metri con Nicolò Daniele. CUS Pro Patria Milano colleziona tutte e tre le posizioni di vertice nei 3000 metri con Renè Cuneaz, Luca Leone e Andrea Astolfi.

Salto in alto, salto in lungo e salto triplo sono appannaggio della Princeton University rispettivamente con Jeff  HOLLIS, Jesse Thibodeau e Stefan Amokwndoh. Nel salto con l’asta primeggia Andrea Marin (Atletica Vicentina). Per le donne nel salto con l’asta vince Pirovano Laura (Pro Sesto Atletica), nel lungo Martina Aliventi (Collection Atletica Sambenedet). Corinne Challancin (Atletica Firenze Marathon S.S.) vince il salto triplo con 12.41.

I lanci maschili vedono il predominio degli ospiti d’oltre oceano. Per il disco vince Otal ZORWAR, secondo Ivano Verbi del CUS Pro Patria Milano. Nel peso il lancio più lungo è di Kelton Chastulik, chiude Chandler Ault vincendo nel giavellotto con la misura di 61.49. Il martello è invece vinto da Giacomo Proserpio, primo con un lancio da 67.59 metri. Princeton ottiene buoni risultati anche nei lanci femminili con Amaechi Obiageri  nel disco e Julia Harisay nel peso. Simona Previtali (U.S. ATL. Vedano) si aggiudica il lancio del martello, Adjimon Pasc Adanhoegbe (N. ATL. Fanfulla Lodigiana) ha il lancio più lungo nel giavellotto.

La fine delle gare non è però coincisa con la fine del meeting: a fine giornata gli atleti hanno potuto dare il via ai festeggiamenti al First Club.