Lorenzo Vergani vola a Berlino per gli Europei di Atletica Leggera

Lorenzo Vergani del CUS Pro Patria Milano Atletica parteciperà ai XXIV campionati europei di atletica leggera, in programma a Berlino dal 6 al 12 agosto. Il (quasi) 25enne atleta cussino è stato convocato dal Direttore Tecnico delle squadre nazionali assolute Elio Locatelli e farà parte degli 89 atleti che andranno in Germania per la massima rassegna continentale.

Vergani, insieme a Bencome e Lambrughi, scenderà nella pedana dell’Olympiastadion per le gare dei 400 hs: attualmente 12° nella graduatoria generale, ultimo posto che consente l’accesso direttamente alle semifinali (in programma il 8 agosto alle 19:10), Lorenzo sta preparando al meglio nel ritiro di Formia (LT) l’appuntamento che lui stesso ha dichiarato essere “il più importante della stagione”. L’obiettivo è “sfoderare la miglior gara della stagione al momento giusto”, visto il livello generale che caratterizza questo evento: gli atleti azzurri infatti se la dovranno vedere con atleti del calibro di Warholm, oro lo scorso anno a Londra nei Campionati Mondiali IAAF, e di Yasmani, secondo a Londra e bronzo olimpico a Rio 2016.

Proprio a Londra l’anno scorso Lorenzo ha debuttato nella massima rassegna mondiale di atletica: “L’anno scorso sono andato ai Mondiali un po’ a sorpresa e non avevo programmato la stagione su quell’evento, quindi è stata soprattutto una gavetta per capire come sono le gare degli Assoluti a certi livelli, l’atmosfera, il pubblico. Quest’anno con il mio allenatore Aldo Maggi abbiamo focalizzato la preparazione su questi Campionati Europei, prevedendo di raggiungere il picco di forma proprio in questa occasione”. I risultati in questa prima parte di stagione sono stati in crescendo, con il picco raggiunto a Ginevra nel Memorial intitolato a Georges Caillat, dove il campione italiano in carica ha sfiorato il proprio il personale di solo 1 centesimo (49.37). Appuntamento quindi a mercoledì 8 agosto (o martedì 7) all’ Olympiastadion: “Incrociamo le dita! Spero di rientrare nei 12 che andranno direttamente in semifinale: un 400 hs in più sulle gambe si sente, eccome!”.