CUS Pro Patria Atletica: a Modena settime con lode!

Articolo a cura di Giorgio Rondelli - CUS Pro Patria Milano Atletica

 

Ritorno in Serie Oro da circolino rosso per il nostro club. Nella due giorni tricolore di Modena,  dopo 18 gare, tutte affrontate dalle nostre atlete con Il massimo della concentrazione agonistica, la classifica finale ci ha visto concludere le ostilità con un brillante settimo posto e 125 punti.

Subito in scia all’Acsi Italia Atletica 6° con p.127.5 e davanti alle altre rappresentative dei CUS. Mai comunque in sofferenza per conquistare la permanenza in Serie Oro visto che la nona squadra classificata,  la Fratellanza Modena, la migliore fra le quattro formazioni retrocesse, si è fermata a p.101. Questo a dimostrazione della realtà di una formazione già molto competitiva e soprattutto costruita su ragazze di talento. Tutte molto giovani, alcune delle quali addirittura militanti nelle categorie allievi e  juniores. Un gruppo costruito un pezzo alla volta nel triennio precedente che si è dimostrato molto ben affiatato. E non soltanto sul campo di gara.

I SINGOLI RISULTATI. Cifre alla mano a Modena abbiamo conquistato cinque podi. Con Elena Romagnolo splendido oro nei 5000 metri, quindi tre argenti con Bianca Garibaldi Devoto (alto), Sidney Giampietro (peso) e Serena Troiani (800) a cui va aggiunto il bronzo di Nicole Reina (3000 siepi).

Ancora due quarti posti con la 4 x 400  composta da Ilaria Burattin, Virginia, Alexandra e Serena Troiani ed ancora con Elena Romagnolo sui 1500 metri,  una distanza che la primatista italiana dei 3000 siepi non aveva più corso dal lontano 2010 . A seguire due quinti posti con Camilla Crivellaro nei 5 km di  marcia a suon di primato personale e Virginia Troiani nei 400.

Quindi quattro settimi posti con la capitana Giulia Milani (giavellotto), Sofia Cornalba Barbè (lungo) e la bravissima Gaia N’Diaye Ramatoulay (disco) chiamata all’ultimo momento a sostituire Sidney Giampietro. Gaia non solo non ha tremato, ma ha addirittura realizzato il proprio primato personale superando i 40 metri.

Infine una più che sorprendente 4 x 100 con Sofia Borgosano, Ilaria Burattin, Virginia ed Alexandra Troiani autrici di un 46.91 di notevole caratura tecnica. Nona piazza però con doppia lode per una coraggiosa Bianca Falcone che, pur limitata da un problema fisico, si è arrampicata a 3 metri e 70 nel salto con l’asta.

Decimo posto infine per Giulia Lombardi nei 400 hs, poi tre undicesimi posti per Ilaria Burattin (100), Alexandra Troiani (200) e Alessia Dossi (100 hs).

FUTURO. Nel ritorno in pullman  da Modena a Milano archiviando in fretta la felicità di questa bellissima trasferta si è già parlato del futuro. Obiettivo non dichiarato, ma allettante andare a caccia del podio nella prossima stagione. Adesso la palla passa di nuovo al presidente Sandro Castelli ed al team  manager Valerio Caso. Ma intanto si può essere più che orgogliosi di quanta strada è già stata fatta dal 2008 sino ad oggi.