#CNU2019 Grande prestazione delle ragazze CUS MIlano che superano per 3-0 CUS Parma!

16/04/2019, PalaCUS – CNU, Pallavolo Femminile, Fasi Preliminari

Articolo di Jacopo Cella
Foto di Paolo Gentili --> PhotoGallery

Formazioni

CUS MILANO: Di Luccio, Costa Gazzi, Redaelli, Musumeci, Gualinetti, Faccini, Fezzi, Brutti, Vernillo, Sassella, Scardanzan. Dir. Aquino. Sec. All. Cavallone. All. Frisini.

CUS PARMA: Marchesini, Maghenzani, Bernardi, Gabusi, Zoni, Rollo, Cabassa, Fava, Musiari, Riboni, Tagliavini. Dir. Verdini. Sec. All. Oddi Claudio. All. Mantovani.

Per le pallavoliste del CUS Milano, da tempo ormai in pianta stabile fra le “big” dei CNU, a Campobasso 2018 la vittoria era scivolata fra le dita alle battute finali. La possibilità di rifarsi c’è: al PalaCUS, infatti, dopo la qualificazione della squadra maschile, anche Redaelli e compagne si guadagnano ancora una volta la presenza alle fasi finali dei CNU a L’Aquila vincendo per 3-0 contro la formazione del CUS Parma. Le meneghine mantengono l’iniziativa per tutta la durata della gara. Le avversarie tengono il ritmo e si avvicinano, ora più, ora meno, alle padrone di casa senza però riuscire mai a guadagnare il vantaggio. CUS Milano olia da subito gli ingranaggi, gira bene e dopo una prima frazione combattuta chiude il primo set per 25-20 allungando solo nei punti finali. La ripresa inizia con un confronto punto a punto, risultato di qualche attacco fuori dal campo delle ragazze di casa sommato a buone giocate delle maglie rosse Maghenzani e Musiari, libero dai riflessi pronti (5-4). Successivamente però, qualche errore delle parmigiane su palle contese e gli attacchi di Gualinetti offrono a CUS Milano un vantaggio sufficiente per distendere i nervi (10-5).

A migliorare ancora la situazione sono le palle messe a terra da Fezzi e Redaelli, che danno continuità alla bella prestazione del primo set (12-7). Parma viaggia sulle cinque lunghezze di distanza fino al 24-20. Il set point biancoblù tarda ad arrivare, il palleggio delle maglie rosse cerca Maghenzani, che schiaccia a più riprese. Sul 24-23, al terzo set point perso, ci pensa Brutti a chiudere i giochi mettendo la palla nel metro quadro lasciato scoperto dalle ragazze di CUS Parma. Il terzo set ripropone le dinamiche dei primi due: CUS Milano avanti con margine variabile, CUS Parma a soffiare sul collo. Le due squadre rimangono appaiate fino al 14-11, poi il distacco si allarga fino al 20-15. Dopo qualche errore Parma cambia subito rotta, concede poco e si ripresenta ancora sulla scia della formazione di casa (22-19). Il recupero però non si realizza. CUS Milano rimane fredda nelle battute finali, gestisce bene il vantaggio e arriva al venticinquesimo punto senza troppe difficoltà.

Migliori in campo

Scardanzan, CUS Milano: mai in difficoltà, svolge il suo compito senza sbavature. La più costante fra le padrone di casa.

Maghezzani, CUS Parma: probabilmente la più pericolosa della formazione parmigiana, i suoi attacchi non sono facili da incassare.

Voci dal campo

David Frisini, Allenatore CUS Milano: “abbiamo giocato molto bene. Come al solito le ragazze si conoscono poco, ma si sono amalgamate bene. Il nostro gioco è cresciuto durante la gara, abbiamo oliato i meccanismi per quanto possibile. Complimenti anche alle avversarie perché ci hanno comunque messo alla prova. Aspettative? Arrivare primi è sempre difficile: ci sono altre sette squadre da battere, bisogna essere sempre al meglio e non è detto che ce la si faccia sempre in ogni partita. In ogni caso arrivare sempre fra i primi indica che l’organizzazione e lo staff sono sempre di ottimo livello. Sicuramente cercheremo di vincere, le ragazze sono cariche”.  

Claudio Oddi, Secondo Allenatore CUS Parma: “Aspettavamo la rivincita con il CUS Milano dall’anno scorso. È stata una bella partita anche se obbiettivamente le avversarie avevano qualcosa in più. Noi ci abbiamo sperato, siamo partiti con dodici ragazze di qualità e abbiamo fatto il nostro. Complimenti a CUS Milano perché riesce sempre a mettere insieme formazioni forti, noi siamo stati in alto per qualche tempo e ora stiamo cercando di ricostruire dalla base anche grazie a qualche new entry di qualità”.

Tabellino

CUS MILANO 3 – 0 CUS PARMA (25-20, 25-23, 25-20).

Arbitro: Zecchillo.