#CMU17_18 Bocconi si affida a Piva, si chiude la favola San Raffaele

Articolo di Jacopo Cella
Foto di Milena Galizzi

Campionati Milanesi Universitari ancora una volta in scena al C.S. Mauro, accompagnati dall'immancabile pioggia che pare ormai essere a tutti gli effetti una costante delle sfide playoff. In occasione della partita Bocconi-S.Raffaele, Rebba e compagni sembrano dover giocare senza il favore dei pronostici, ma compensano l'ipotetico svantaggio con la tanta fiducia nei propri mezzi acquisita nei turni precedenti. All'interno dell'economia della gara bisogna inoltre considerare che S.Raffaele è alla terza partita disputata in queste fasi finali mentre Bocconi torna a calcare il campo dopo circa un mese di inattività.

Primo Tempo

I primi guizzi arrivano da Bocconi già dopo due giri di orologio, con Ceci che si fà trovare vicino alla bandierina da un passaggio filtrante, lancia il pallone in area e trova la testa di Piva, che però manda a lato del secondo palo. In fase d'attacco i neroarancio prediligono la fascia di destra, dove il duo Tonon-Piva trova qualche scambio vincente impegnando non poco Bearzi. Sulla mediana Bormida, Dianese e Tonon gestiscono il centrocampo, ma Bocconi fatica ad azzeccare l'ultimo passaggio. Il lato sinistro del campo è luogo d'azione di Ricciuti, che assieme a Turbiglio è forse il giocatore che più rende incisive le iniziative di S. Raffaele, un po’ sofferente a centrocampo. In particolare Turbiglio è bravo a rendere insidiose le palle inattive, che si rivelano il principale pericolo per gli avversari. Sull'argomento i ragazzi di Bergamin non sono da meno e impegnano Mendola due volte su calcio d'angolo con i tiri di testa di Mancini. Proprio su un cross dalla bandierina Piva riesce per primo ad allungare il piede su un pallone rimesso in mezzo all'area piccola e a sbloccare così il risultato per 1-0 a pochi minuti dall'intervallo. Ultimo accento del primo tempo è una traversa colpita da Dianese con una conclusione dal limite dell'area.

Secondo Tempo

Nella ripresa è S. Raffaele ad aprire le danze con Veneziale che riesce a gestire un lancio di difficile controllo e trova in zona centrale Mercuri, il quale, marcato, decide con grande lucidità di non calciare e allargare ulteriormente il pallone all’accorrente Turbiglio: il tiro del numero 17 però non inquadra lo specchio della porta. Bocconi non vuole farsi trovare a corto di fiato e non lesina sui cambi: già dopo dieci minuti rinfresca la squadra con l'ingresso in campo di Tiezzi e Rosi.

Causa il vantaggio precario di Bocconi e conseguente slancio in avanti del S. Raffaele verso la metà della frazione entrambe le squadre iniziano ad alzare i toni a discapito dell'eleganza delle giocate. S. Raffaele, sbilanciato in attacco, rischia di uscire dai giochi in un paio di occasioni: la più clamorosa, in contropiede, vede Rebba costretto a fermare sulla linea di porta un colpo di testa di Tiezzi, elevatosi con tempismo su un cross dalla destra. L'ultima possibilità dei biancorossi è opera di Rollo che all'86' per poco non trova la deviazione vincente su una punizione del solito Turbiglio.

In definitiva esordio vincente per i ragazzi di Bergamin, che al rientro dalla pausa sono bravi a non lasciarsi sfuggire la possibilità di assicurarsi un posto nella top 3 di questi CMU. La vittoria di Bocconi conclude il percorso di S.Raffaele in questi playoff. In ogni caso, la squadra di Poletti ha mostrato, a discapito dei pronostici, di poter andare lontano e di poter dire la sua in ogni partita. Il quarto posto finale è un traguardo storico che, nonostante la sconfitta, non può non far piacere.

Migliori in campo

Università Bocconi, Bormida, voto 7: Spicca nella manovra offensiva offrendo ai compagni un valido scarico al centro del campo. Un pizzico di intraprendenza insaporisce la sua partita, in particolare, a fine gara, la conclusione da centrocampo che per poco non sorprende Mendola fuori dai pali.

Università S.Raffaele, Rebba, Voto 7: Vero capitano e presenza importante nelle retrovie di S.Raffaele. Sempre deciso nell'aggredire il pallone, nel secondo tempo diventa protagonista grazie a due interventi provvidenziali che mantengono vivo S.Raffaele.

 

Le voci dal campo

Bergamin, All. Bocconi: "In campo non c'è stata molta qualità, soprattutto nel primo tempo. Nonostante questo siamo rimasti compatti e siamo riusciti a creare 4 occasioni nitide. Oggi l'importante era non soffrire troppo visto che S.Raffaele aveva già due partite nelle gambe mentre noi dovevamo ancora riprendere il ritmo".

Donà, Staff Tecnico S. Raffaele: "Ce la siamo giocata alla pari e alla fine ha deciso un gol in cui Bocconi è stata più decisa di noi ad aggredire un pallone morto. Ho visto la squadra provarci e giocare bene, forse avremmo potuto concretizzare più azioni ma ci sono le giornate storte. Per il S.Raffaele arrivare quarti è comunque un traguardo storico di cui siamo contenti e che ci sprona a fare meglio anche nei prossimi anni".

 

Tabellino

BOCCONI - S.RAFFAELE 1-0 (1-0)

BOCCONI: Castagnetti, Lentini, Carlone, Bormida, Mancini, Rollo, Dianese, Tonon, Piva Imparato, Ceci, Ligori, Ferrari, Giaccardi, Frison, Sgalla, Tiezzi, Rosi, Coraggio, Mazzi, Motta. Dir. De Chiara. All. Bergamin, Torelli.

S.RAFFAELE: Bearzi, Bonfioli, Ciaravella, Mercuri, Moratti, Rebba, Ricciuti, Tenace, Trivelluzzi, Turbiglio, Veneziale, Munafò, Pellegrino, Dell'Anna, Detomas, Fioretti, Mendola. Dir. Innocenti. All. Poletti.

RETI: 31' Piva Imparato (B).

AMMONITI: 78' Tonon (B), 85' Rollo (B), 86' Frison (B).

ARBITRO: Sig. Marrocco.

ASSISTENTI: Sigg. Rossi e Fiorito.

Guarda la fotogallery completa!