CMU16_17, basket maschile: Bicocca più solida di Statale 2, al PalaBicocca finisce 65-58

di Matteo Brambilla
foto di Laura Medugno

Università Bicocca - Università Statale 2 65-58 (16-17, 33-25, 49-41)

 

Università Bicocca: Almansi, Bellettato, Casadio, Dall'Armellina, Di Vincenzo, Erba, Pizzinato, Riva, Silva, Terrana. All. Veronesi.

Università Statale 2: Locatelli, Previtali, De Chiara, Conci, Marchesi, Benedetti, Guffanti, Vivian, Faienza, Guneri, Campanini, Cantarella. All. Ferrara.

 

Tempo di Top League anche per Bicocca e Statale 2. Al PalaBicocca le due formazioni si danno battaglia in una partita avvincente e di grande intensità agonistica, con i padroni di casa che, passati in vantaggio nel secondo quarto, hanno condotto il punteggio fino alla fine. Buoni riscontri per coach Veronesi, pronto a rifarsi con i suoi ragazzi dopo la mezza delusione patita in Winter Cup, dove la squadra bicocchina ha mancato, da campione in carica, l'appuntamento con la finale. 65-58 il risultato finale, con gli ospiti che pagano l'amnesia di un secondo quarto in cui non hanno segnato nemmeno 10 punti, facendo scappare via gli avversari. 

Primo quarto - La prima frazione di gioco è combattuta, le due università viaggiano punto a punto e nessuna delle due riesce a staccarsi e a prendere in mano la gara. Da una parte Almansi e dall'altra Cantarella e Guneri trascinano le proprie rappresentative segnando, rispettivamente, 8, 6 e 5 punti, con Almansi che spesso costringe i difensori avversari a commettere fallo, andando diverse volte in lunetta. Sotto le plance è Davide Erba a fare la voce grossa, catturando diversi rimbalzi e difendendo il ferro come meglio non potrebbe dalle incursioni avversarie che, tuttavia, trovano diverse soluzioni valide, come il tiro dal mid range, con cui segnano diversi punti. Alla fine, il risultato del primo parziale dice 16-17 in favore dei giocatori di mister Ferrara, più lucidi e meno spreconi in attacco.

Secondo quarto – La seconda frazione è forse quella in cui si decide la sfida. Bicocca la gioca alla grande, comandando per buoni tratti dei dieci minuti e aggredendo gli avversari sia in difesa che in attacco. Sugli scudi, ancora Almansi che, coadiuvato da Riva e Silva, infila un parziale di 14 punti a 2, passando dal -1 di fine prima frazione al +11 in pochi minuti, prima di gestire i minuti che mancano all'intervallo, contrastando i ripetuti e rabbiosi attacchi avversari che, soprattutto con Faienza, provano a recuperare, senza riuscirci, parte dello svantaggio. Negli ultimi istanti sale poi in cattedra Pizzinato con 7 punti, 2 triple e 1 tiro libero, che fissano il punteggio alla pausa sul 33-25 in favore dei padroni di casa.

Terzo quarto - Al rientro la voglia di rimontare è tanta, ma la Statale, benchè più incisiva rispetto ai dieci minuti precedenti, deve fare i conti con una buona difesa degli avversari e, in particolare, di Davide Erba che, oltre alla solita massiccia dose di rimbalzi, mette in mostra anche due stoppate con cui tira giù la saracinesca sotto canestro. I giocatori in maglia bianca, guidati da De Chiara e Cantarella, tentano la rimonta ma, complice stanchezza e poca lucidità, fanno qualche fallo di troppo, mandando spesso in lunetta i padroni di casa che, dal canto loro, dalla linea sono molto precisi e sbagliano davvero poco. La sfida potrebbe riaccendersi nel finale, quando, con due triple consecutive, Guneri infiamma gli animi dei suoi; animi tuttavia subito raffreddati da un'altra tripla, quella di Riva, ad una manciata d'istanti dalla pausa. Alla fine il risultato è lo stesso dei 10 minuti precedenti: 8 punti di vantaggio per la Bicocca, solo che manca un tempo in meno e siamo sul 49-41.

Quarto quarto - Il parziale finale è giocato con una grande dose di agonismo. Per la Statale il protagonista è Davide Faienza, autore di 10 minuti sfavillanti, in cui tiene vive le speranze dei suoi, segnando 11 punti e catturando 3 rimbalzi, cuore e grinta della squadra per la rimonta. Purtroppo per gli ospiti, i ragazzi di Veronesi non stanno certo a guardare e ribattono colpo su colpo, guidati soprattutto da Riva e Silva, con 8 punti per il primo e 4 del secondo. I tentativi di rimonta non vanno a buon fine e, sebbene nessuno molli un centimetro, gli uomini di Ferrara devono cedere 65-58, non riuscendo a recuperare quel gap formatosi in un secondo parziale di amnesia totale. Buon per i ragazzi in maglia blu che mettono un tassello verso il riscatto dopo una prematura eliminazione in Winter Cup.

I migliori

Filippo Almansi, Bicocca, voto 7,5: La palma di migliore va ad Almansi che, oltre a mettere a referto 19 punti, continua a creare pericoli su pericoli, dirigendo bene i suoi e seminando il panico ogni volta che prova una penetrazione in area avversaria. Imprendibile.

Davide Faienza, Statale, voto 6,5: Nonostante la sconfitta, una prestazione da 17 punti e 7 rimbalzi che va di sicuro premiata. Ci crede sempre, anche con la sua squadra sotto di oltre 10 punti, è l'ultimo a mollare e il suo grande quarto periodo lo dimostra.

Le voci dal campo

Andrea Veronesi, allenatore Bicocca: "Partita decisa su rimbalzi difensivi e ripartenze. Nonostante fossimo una squadra con meno centimetri rispetto a loro siamo riusciti ad andare abbastanza bene a rimbalzo. Abbiamo giocatori con talento, sia offensivo che difensivo, bisogna trovare un'alchimia di squadra. La differenza la facciamo con i tiri da fuori perché allargando la difesa così tanto, diventiamo molto pericolosi."

Angelo Ferrara, allenatore Statale 2: "Abbiamo giocato bene, è stata una bella partita. Dopo l'ultima prestazione contro Cattolica, quello che ho chiesto ai ragazzi è stato fatto."