#CMU 18_19 Statale sconfigge con un netto 3 - 0 San Raffaele

12/03/2019, Centro Sportivo Crespi - CMU Volley Maschile, Winter Cup

Articolo di Elisa Raineri

Formazioni:

STATALE: Calabretta Pietro, Candini Stefano, Di Lorenzo Alessandro, Franzini Alessandro, Marchetti Alessandro, Molina Zapata Kevvin Andres, Pedrocchi Mirko, Ponti Luca Malachia, Rodano Alessandro, Rossi Besio Andrea, Santandrea Michele, Santangelo Giovanni, Sgrelli Alessandro All: Nicoletta Panunzio

SAN RAFFAELE: Ciuffa Carlo, Crimi Riccardo, Piombo Matteo, Prato Francesco, Tesauro Paolo, Tigri Gaetano Francesco, Zavarella Matteo All: Francesco Prato

 

Questa giornata di campionato vede vittoriosa una Statale numerosa e affiatata contro un San Raffaele dimezzato e altalenante.
Il primo set è totalmente dominato dalle maglie verdi che fanno il loro gioco: pulito, ordinato, non ci sono singoli giocatori ma un’unica squadra. In poco tempo, i padroni di casa prendono le distanze guidati soprattutto da un magico Molina Zapata che, con le sue alzate precise, permette ai compagni Santandrea e Santangelo di mostrare tutta la loro forza e il loro talento. Il punteggio di 13 - 2 dopo i due ace di Marchetti, spinge San Raffaele a chiamare il time-out, ma neanche questo sembra ridestare San Raffaele dal suo torpore iniziale.
Il capitano e allenatore delle maglie rosse Prato è però appena entrato in campo e ha tutte le intenzioni di far vedere che la sua squadra sa fare di più. Così, approfittando di un unico momento di confusione da parte di Statale, inizia il recupero della squadra ospite con un punto piazzato seguito da un ace proprio da parte di Prato. I ragazzi di Panunzio non ci mettono molto a ritrovare il proprio equilibrio in campo e, senza troppa fatica, chiudono il set 25 - 16.
La seconda fase di gioco ci regala un po’ più di spettacolo: l’inizio tirato punto a punto diventa un vantaggio per Statale di 10 - 4, ma questa volta il time-out chiamato da Prato sembra funzionare. San Raffaele cerca di recuperare e lo fa usando la testa: Tesauro accorcia le distanze con un ace e con una palletta che scavalca il muro avversario.
Il magico Molina Zapata, però, non ha nessuna intenzione di scherzare e poco dopo paga Sa Raffaele con la stessa moneta: un palleggio piazzato proprio in mezzo al campo demolisce l’entusiasmo delle maglie rosse, tanto che dalla panchina qualcuno fa notare che queste palle proprio non possono cadere! Con un punteggio di 14 - 8 sembrava ormai un ripetersi del primo set, ma è con un paio di errori di Statale e con tutta la grinta tirata fuori soprattutto da parte di Prato e Crimi che San Raffaele accorcia le distanze e cerca il recupero. Un recupero che non si avvera perché Franzini mette una palletta proprio lì, nell’unico punto del campo senza difesa, e pone fine al secondo set (25 - 20).
Al termine del match proprio non c’è storia: Statale domina e si diverte anche a farlo. Nonostante alcuni errori in ricezione richiamati anche da Panunzio, le maglie verdi tirano dritto per la loro strada con gli attacchi di Santandrea che creano dei buchi nel pavimento, con la fortissima coppia Molina Zapata – Santangelo e con Ponti che ci regala un punto dietro l’altro proprio alla fine di questo terzo set che termina 25 - 17.

Migliori in campo

Molina Zapata Kevvin Andres, Statale: sempre presente, dirige ogni azione. Ci si dimentica spesso dei palleggiatori ma non di lui. IL MAGICO.

 Francesco Prato, San Raffaele: lui ci mette il cuore, lo fa con il sorriso. Ci ha creduto dall’inizio alla fine cercando di tenere insieme tutta la squadra. IL COLLANTE.

Voci dal campo

Nicoletta Panunzio, Statale: “Questa partita è stata difficile perché siamo arrivati in pochi di numero, poi non eravamo freschi di testa e quindi è andata così. Potevamo giocare meglio, succede di avere delle giornate nere durante la stagione”

Francesco Prato, San Raffaele: “Partita positiva, nonostante alcuni momenti di distrazione ci siamo portati a casa la partita. Il nostro obiettivo è creare un bel gruppo: dal bel gruppo possiamo creare un bel gioco”

STATALE 3 – 0 SAN RAFFAELE (25 – 16, 25 – 20, 25 – 17)

Arbitro: De Marco