#CNU2019 CUS Milano C5 fuori dalle fasi finali ma a testa alta

Il sogno della qualificazione alle fasi finali dei CNU è rinviato di un altro anno per i ragazzi del Calcio a 5 di Mister Gelao. La storia si ripete: già nel 2018, sempre al secondo turno della fase preliminare, era stato il CUS Torino ad eliminare la selezione di CUS Milano; quest’anno invece il colpo di grazia lo ha portato a segno la formazione del CUS Ancona. Ancora una volta si decide tutto nella gara di andata: in terra marchigiana i padroni di casa vincono per 7-1 portando in campo una prestazione di sostanza e mettendo di fatto una grossa ipoteca sulla qualificazione. Dopo una sconfitta così pesante, Grisolia e compagni hanno comunque il grande merito di dare tutto fino alla fine. Il ritorno al PalaBicocca poteva essere una ulteriore disfatta, una partita da considerarsi persa in partenza. Il risultato finale di 7-6 in favore di CUS Milano dimostra che così non è stato: “Sono estremamente contento della partita di ritorno – ribadisce mister Gelao a match concluso - perché ha dimostrato il reale valore della rosa che abbiamo formato quest’anno. I ragazzi sono scesi in campo con l’atteggiamento giusto, che purtroppo era mancato nella gara di andata”.  Nessuno smacco quindi per la formazione milanese, che esce dai campionati nazionali universitari a testa alta: “Una gara combattuta nella quale entrambe le squadre hanno giocato a viso aperto. La differenza che si era vista all’andata non c’è stata. Usciamo dai CNU ma a testa alta. A fine partita ho ringraziato i ragazzi per l’orgoglio che hanno portato in campo e posso quindi dire di essere soddisfatto. Ce la siamo giocata fino alla fine.  Faccio i complimenti ad Ancona perché sono una bellissima realtà e un’ottima squadra”.