24/09/2020

Assemblea Ordinaria dei Soci CUS Milano

Nella sala riunioni del PalaCUS Idroscalo si è tenuta, nella serata di lunedì 21 settembre, l’annuale assemblea ordinaria dei soci CUS Milano.

Un momento importante perché, a distanza di mesi dall’ultima volta, il PalaCUS ha potuto ospitare nuovamente una riunione in presenza, nel rispetto delle disposizioni sanitarie in vigore. Per la prima volta, però, l’assemblea è stata trasmessa in diretta streaming, così da consentire la visione anche ai soci e ai tesserati CUS Milano collegati da casa. «Mi sembra di dover sottolineare questa importante novità - ha dichiarato il presidente dell’assemblea Renato Tullio Ferrari, nonché presidente onorario del CUS Milano -. È un’assemblea dei soci, ma in questa maniera si garantisce la totale trasparenza verso tutti i nostri tesserati e sostenitori».

L’assemblea si è aperta nel commosso ricordo degli atleti e dei soci CUS Milano che ci hanno lasciato nel corso degli ultimi mesi: Diego Allemagna, Enzo Tinelli, Idano Barozzi e Sergio Chiesa. Alle loro famiglie, ancora una volta, è andato il pensiero di tutta l’assemblea dei soci riunita. 

A seguire il presidente del CUS Milano Alessandro Castelli ha presentato la Relazione tecnico-morale relativa al 2019-2020 che, come si diceva, è stata una stagione fortemente condizionata dai mesi di chiusura del lockdown. Una situazione che non ha però fermato le attività messe in atto da CUS Milano, tra le prime società a ripartire dopo i mesi di stop. 

Il tesoriere del CUS Milano Italo Carli ha poi esposto Bilancio Consuntivo 2019, presentando nel dettaglio la situazione economica della società, anche alla luce dei primi mesi difficili del 2020. Un’accurata gestione delle risorse negli anni precedenti, unite ad alcuni interventi, ha infatti permesso al CUS Milano di superare il momento di difficoltà dovuto all’emergenza sanitaria. 

La relazione del Collegio dei Revisori ha conti ha poi chiuso l’assemblea: i soci, all’unanimità, ha approvato il bilancio.