Premiazione Atleti e Presentazione CDF della Statale

Nella sede della Statale, in via Festa del Perdono, all’interno dell’Aula Magna si è svolta oggi la presentazione della terza edizione dei Campionati di Facoltà e la premiazione degli atleti che si sono distinti con particolare merito nell’anno accademico 2018/2019.
Ad aprire le danze un bellissimo video di recap della stagione a cui hanno fatto seguito le parole del nuovo Rettore dell’Università degli Studi di Milano, Elio Franzini che si è detto molto felice di vedere l'Università fare così tante cose diverse che uniscono le differenti dimensioni del sapere anche a quelle che riguardano lo sport e l'attività fisica Ha definito lo sport come uno di quegli elementi di carattere culturale che unisce, e non divide le persone e ha espresso l’idea che l’Università abbia il bisogno di far parlare, di far dialogare, di far confrontare le persone e permettere loro in questo modo di crescere. In conclusione si è complimentato con i vincitori di Scienze Motorie ma ha anche spronato le altre facoltà a darsi da fare per batterli la prossima volta visto che la competizione è il sale della vita.



Dopo il rettore ha preso la parola il Presidente del Comitato di Direzione Facoltà di Medicina e Chirurgia, Gianvincenzo Zuccotti che ha ringraziato tutte le persone che tutti gli anni si impegnano a creare e sviluppare questa attività che dura tutto l’anno e vede molti giovani coinvolti. A succedersi tanti altri interventi tra i quali quello di Roberto Sergio che ha parlato di come dall’inizio dell’attività ad oggi i numeri dei partecipanti siano aumentati di ben 10 volte e ha sottolineato come lo sport in Statale non sia solo attività fisica ma anche risorsa e possibilità per creare lavoro e dare un opportunità ai giovani di fare esperienza in tutte le attività, dai ragazzi di Scienze Motorie, ai ragazzi di Scienze Umanistiche che seguono la comunicazione.
E’ intervenuto poi il presidente del CUS Milano, Alessandro Castelli che ha fatto i complimenti agli atleti premiati oggi ricordando come più dei 150 atleti partecipanti ai Campionati Nazionali Universitari, 52 erano di Statale (più del 30%) e da questi ragazzi sono arrivate ben 17 medaglie d’oro, 20 d’argento e 2 bronzi. Il contributo degli atleti dell’Università degli Studi di Milano è stato dunque molto importante e lo sarà sicuramente anche per il futuro. 



Giunto l’atteso momento delle premiazioni ha poi preso poi la parola il commissario tecnico dalla nazionale italiana di volley femminile Davide Mazzanti, gradito ospite a sorpresa, che ha ricordato ai ragazzi come la sfida vera è sempre contro se stessi. Il segreto per arrivare a grandi traguardi è trovare dentro la voglia di allenarsi e le motivazioni giuste per allenarsi al meglio ogni giorno.
Un premio speciale è stato consegnato a Mirko Garavaglia, atleta paralimpico di boccia e studente di Beni Culturali, che ha sottolineato come lo sport sia anche un mezzo attraverso il quale poter viaggiare e conoscere nuove persone.
In conclusione Roberto Sergio a consegnato lo “Statalino d’oro”, simbolo dello sport e dello studente, a Simone Facchetti, studente in Statale da 6 anni e laureato in medicina che è riuscito al meglio a coniugare studio ed attività sportiva nel suo percorso universitario.